Tecniche di respiro consapevole – Be Yoga Studio

Tecniche di respiro consapevole

Tecniche di respiro consapevole

PROSSIME LEZIONI

SalaGiornoDalleAlle
Sala 2 4 Novembre 2020 13:15 14:30
Sala 2 11 Novembre 2020 13:15 14:30
Sala 2 18 Novembre 2020 13:15 14:30
Sala 2 25 Novembre 2020 13:15 14:30
Sala 2 2 Dicembre 2020 13:15 14:30
Sala 2 9 Dicembre 2020 13:15 14:30
Hai bisogno di altre informazioni?
“Saper respirare in modo consapevole aiuta a creare nuovi circuiti neurali per il benessere mentale ed emotivo riducendo l’attività del SNS, aumentando l’attività del SNP e promuovendo il rilassamento.”

Le tecniche di “respiro consapevole” offrano l’opportunità per il corpo di essere completamente rilassato, per il sistema nervoso di essere equilibrato e per la mente di osservare (anziché raccontare) la nostra esperienza diretta attraverso l’interocezione, la consapevolezza dei segnali provenienti dal proprio corpo. Permette anche la pratica dell’auto-compassione e di una riflessione costruttiva.

Implicazioni delle TECNICHE DI RESPIRO CONSAPEVOLE” per l’equilibrio fisico ed emotivo:

  1. Riduce l’attività del SNS (sistema nervoso simpatico), aumenta l’attività del SNP (sistema nervoso parasimpatico) e calma il cervello, il “respiro consapevole” migliora gli effetti della meditazione ed aumenta la consapevolezza di sé.
  2. Disturbi dell’umore: possiamo concettualizzare l’ansia e l’insonnia come ipereccitazione del sistema nervoso e la depressione, almeno parzialmente, come ipoeccitazione.
  3. Possiamo perciò creare delle sequenze di respiro consapevole per l’ansia e la depressione.
  4. Prove aneddotiche suggeriscono che, oltre a migliorare i sintomi dei disturbi dell’umore, il “respiro consapevole” può aumentare la creatività, l’intuizione e l’auto-accettazione.
  5. Il respiro consapevole potrebbe avere (anche se non è ancora studiato) un effetto diretto sulla produzione degli oppiacei come i neuropeptidi, presenti nel cervello e nel corpo, portando ad un maggiore senso di benessere.
  6. Le tecniche di respiro consapevole è ringiovanente ed attiva i meccanismi immunitari e di guarigione del corpo.

Benefici periferici delle TECNICHE DI RESPIRO CONSAPEVOLE “TRC”

  1. Il “respiro consapevole”aiuta a favorire una consapevolezza profonda e non giudicante e l’attenzione a “stare presente”, che è simile alla meditazione.
  2. Promuove un senso di quiete e di pace che può trascendere l’attività verbale del nostro cervello e anche della psicoterapia.
  3. Potenzia il sistema nervoso parasimpatico Rest-and-Digest (riposare e digerire), Reflect-and-Redirect (riflettere e reindirizzare), che ci permette di capire meglio la sequenza dei nostri scenari comportamentali, ridurre i nostri meccanismi di difesa, giudicare meno, essere più compassionevoli, essere più creativi nella risoluzione dei problemi, rendere le nostre convinzioni auto-elaborate meno convincenti, poter cambiare le nostre convinzioni.
  4. Aiuta a connetterci con la nostra essenza interiore (siamo spesso troppo impegnati per riconoscerla), che a sua volta ci aiuta ad avere “limiti” più sani e a “ricaricare le batterie”.
  5. Attraverso il “respiro cosapevole”possiamo affrontare problemi difficili a livello fisico (ad esempio dolore alla schiena, fibromialgia) che hanno significati emotivi e lavorare anche sui problemi emotivi (ad esempio i traumi) che possono causare disturbi a livello dell’articolazione temporo-mandibolare, disturbi gastrointestinali, etc. Nel nostro lavoro integriamo così la mente e il corpo.
  6. Il “TRC”ci aiuta anche in presenza di lesioni corporee. Fisiologicamente parlando, quando feriamo una parte del nostro corpo, c’è una risposta traumatica. Il sistema nervoso diventa attivo, seguono l’ansia e la teoria dei sistemi familiari del trauma. Con il “respiro consapevole”, il corpo è rilassato e riposato, gli si permette di ritrovare la sua intelligenza innata.
  7. Tenendo le posture di “respiro consapevole”, cambiamo la nostra emodinamica, il flusso sanguigno, il flusso linfatico, portando il sangue in luoghi diversi, stimolando energicamente il corpo.

FAQ

Chi può partecipare a questo corso?

Il corso è adatto a tutti i livelli, come perfetto complemento agli stili più dinamici o muscolari. Oppure per chi cerca nello Yoga un momento di rilassamento puro e di distacco dalle difficoltà quotidiane. Particolarmente consigliato per chi presenta dolori cronici, infiammazioni o in ripresa da infortuni.

Con che frequenza è consigliabile frequentare il corso?

La frequenza è assolutamente personale, può essere utile praticarlo 3 volte a settimana in casi terapeutici specifici come può essere valido allo stesso modo una volta a settimana se è da complemento a stili di yoga o pratiche sportive dinamiche.

Cosa devo portare per partecipare a questo corso?

Oltre al tappetino personale oppure uno in prestito della scuola, è possibile praticare con i calzini indosso e può essere richiesta una coperta per coprirsi nella fase di rilassamento.

Potrebbe interessarti anche: